This page contains a Flash digital edition of a book.
24 VENERDÌ15GENNAIO genova2010
DOPOL’INCHIESTADELSECOLOXIX
Cimiteri,unpianoperilrecupero
L’assessoreVeardo:«Soluzionipronteentro60giorni.Maservirebbero100milioni»
UN PROGETTO per il recupero suunacollinafranosa:ilproblemac’è
dellenecropoligenovesi.Loannuncia enonèrisolvibile,tantoèverocheil
PaoloVeardo,assessorecomunaleal Comune ha costruito il nuovo cimi­
progettodiriordinoegestionedeici­ tero agli Angeli. È quasi impossibile
miteri, che promette di riferire sulla intervenire. L’unica cosa che si può
materia entro sessanta alla apposita fare è trasferire le salme sistemate
commissione consiliare. Perché l’in­ nella parte non più accessibile nel
chiestadelSecoloXIXsuldegradodei nuovo cimitero. Altra questione è
camposanti approda in consiglio co­ quella delle cappelle gentilizie, o co­
munale. Giovanni Bernabò Brea, ca­ munquedifamiglia,sullequaliilCo­
pogruppo de La Destra, chiede «un mune ha le mani legate perché sono
aumentodelpersonalediStaglieno», deiprivati.
e sottolinea che è «necessario un Fronte ulteriore. «Lo scorso anno
maggioreimpegnofinanziario».Ales­ abbiamoavutoil60%dicremazioni»,
sio Piana, capogruppo della Lega informaVeardo.Ancheseèstata«im­
Nord,sottolineacomeStaglieno«con provvida la decisione di Socrem di
la sua importanza dal punto di vista chiudere tanto a lungo durante le
artisticoestoricoèsololapuntadiun feste.DelrestosiaquellediNatale,sia
iceberg».GuidoGrillodelPdlinvoca quellediCapodannocadevanodalve­
invece provvedi­ nerdìalladomenica.
mentidapartedella ILCOMUNE Comunque, non è
giuntaneiconfronti vero che sono state
«dei parenti dei de­ «Ènecessario perse delle salme.
funti che non ten­ C’erano tutte, solo
gono in ordine le unripensamento chenonc’eral’inca­
tombe dei cari complessivo ricato per distin­
estinti». guerle». MarmoinfrantumiemurettichehannocedutoalcimiterodellaCastagna diSampierdarena,ilsecondodellacittàperdimensionidopoStaglieno
Veardo ascolta le perl’utilizzo Icimiterisonoun
osservazioni. Poi tasto dolente, per­
spiega: «A Genova delterritorio» chéperlacittàsono LARIQUALIFICAZIONEDIVILLADUCHESSADIGALLIERASARÀPRESAAMODELLOPERGLIALTRIGIARDINIINCITTÀ
abbiamo trentacin­ croce e delizia. Da
que cimiteri. Sono una parte ci sono
anche figli del fatto necropoli ­ Sta­ LAPROMESSAèdell’assesoreco­ UNPARCOAVVENTURA dattica affidata alla gestione dei pri­
che prima dell’ac­ glienoelaCastagna munale Pinuccia Montanari: «Entro vati, il Comune si sgraverebbe dei
corpamento del in primis, ma non il 2012 saranno riqualificati i parchi NELVERDEDIVOLTRI costidimanutenzionedellaVilla,con
1926 c’erano numerosi Comuni, tut­ solo­chesonodipregioealtovalore storici». Il primo intervento è già in lasolaeccezionedellapartepiùpros­
tavia questo non ci aiuta nel coordi­ artistico, tanto da essere un vanto. corso, mirato al rilancio di Villa Du­ simaall’ingresso.Peraltro,saràrecu­
namento del lavoro». Precisazione: i Dall’altra la stessa conformazione chessadiGallieraaVoltri:sonostati spesi e ponti tibetani: è il primo del dainidiadozione­rivelaArcadioNa­ perataancheun’areaattualmentedi­
piccoli cimiteri di periferia non sa­ collinare del territorio e l’idrografia stanziati70milaeuroperleanalisifi­ genere a Genova. Sorgerà anche una cini,consiglierecomunalecondelega smessa, e realizzato un nuovo par­
ranno chiusi perché sono «un patri­ rendono spesso difficile l’opera di to­sanitarieevalutarequalialberioc­ fattoriadidattica.«Perglialtriparchi aiparchidelPonente­Abbiamocal­ cheggio per favorire la fruizione da
monio importante per il territorio». manutenzione. Ciò non toglie che si corre abbattere. I lavori si svolge­ staràaiprivatistudiaresoluzioniche colato che per questioni economico­ parte dei visitatori. Il progetto pre­
L’assessore prosegue: «Occorrono possa e debba fare di più, anche per­ rannonel2011esiconcluderannoap­ permettanodisostenerelamanuten­ ambientali non possono esserne vedeancheilripristino,comeareadi
cento milioni di euro per riportare ché su trentacinque cimiteri, anche punto nel 2012. Costo totale: 2,790 zione»,spiegaGiorgioCosta,respon­ ospitatipiùdiunasettantina». ristoro, dell’antico caffè attualmente
agli onori del mondo i nostri cimi­ alcuni piuttosto ampi, occorrerebbe milionidieuro,provenientidaifondi sabile di Aster per il verde. Saranno Proprio sotto il parco della Du­ inutilizzato,comel’areacircostante.
teri». Basterebbe non versassero nel unnumeromaggioredipersonalein residuidelleColombiane. anche ripristinati i giardini all’ita­ chessa,esattamenteall’altezzadelre­ La filosofia seguita per Villa Du­
degrado. Tuttavia Veardo assicura: servizio. Villa Duchessa di Galliera sarà liana di Villa Duchessa, rovinati dai cintodeidaini,passeràlaGronda,che chessa di Galliera sarà la linea guida
«Non è vero che non esiste un piano GIULIANOGNECCO ancheilprototipodelnuovoprogetto bambinicheliutilizzanocomecampo sottrarràcinquemiladeiventicinque ancheperglialtriparchi,apartireda
organico. Serve un ripensamento gnecco@ilsecoloxix.it di parco pensato dal Comune, con da calcio: per questo sarà allestita milametriquadridell’area.Eppureil quellodiNervi,ilcuidegradohafatto
complessivo dell’utilizzo del territo­ ©RIPRODUZIONERISERVATA areedateingestioneaiprivatichedo­ un’area ludica. «Il parco giochi na­ giardino della Villa sarà ancora più partirel’inchiestadelSecoloXIXsulle
rio:entroduemesiriferiremoincom­ vrannosostenereicostidimanuten­ sceràversoVoltri»,anticipaRiccardo ricco:«Cisarannoorticoniprodotti condizioni dei parchi genovesi. Ora
missione». C’è un problema di de­ zione. Se poi i ricavi cresceranno, Albericci, progettista al verde di tipici della Liguria», assicura l’archi­ attendono considerazione anche i
coro,maanchedisicurezza.Nonsolo Tursi valuterà se far pagare un ca­ Aster. Saranno introdotti anche tettoemilianoVitalianoBiondi. Forti.
a Staglieno, ma per esempio alla Ca­ Commentalanotizia none. Per Voltri la rivoluzione è il nuovianimali:pecore,cavalli,asinie ConilParcoAvventura,nellaparte V.G.­G.GN.
stagnadiSampierdarena;ècostruito sulnostrosito parcodell’avventura,conpercorsiso­ vacche, «ma dovremo dare 20­30 amaggioretassoboschivo,el’areadi­ ©RIPRODUZIONERISERVATA
DOMANITORNAPERUNCONVEGNOILLUMINARELUISMARTINCABRÈ
«IO,PSICANALISTADIFAMA
FUIESPULSODAGENOVA»
TRENT’ANNI FA era un extraco­ gna». Per rimanere in Italia, Martin
munitario. Perché la Spagna, allora, Cabrèavrebbedovutoripartire,ritor­
non rientrava nella Comunità Euro­ nare, riscriversi agli studi. Ricomin­
pea. Venne accompagnato alla fron­ ciare. Come se cinque anni di sog­
tiera,lasciandopersempreGenova,la giorno, di lavoro, di relazioni fossero
città dove aveva messo su famiglia e passatiindarno.«Futroppodoloroso
dove aveva avviato con soddisfacenti lasciare.Eroinanalisidiformazionea
speranzeilsuolavoronelcampodella Pisa,stavolavorandoancheaMilano.
psicanalisi.Nellanostracittà,doveha Erano gli anni più importanti per la
vissutooltrecinqueanni,sistavafor­ costruzione della mia persona. Spez­
mando insieme a professionisti ed zaticosì».PerannihacercatoGenova
espertioggimoltonoti.Nonhamaidi­ LuisMartinCabrè ovunque, persino nelle vacanze nella
menticatoquellostrappo,nonhamai genovese Carloforte in Sardegna, e
dimenticato le sue radici professio­ dell’Adolescente di via dei Franzone. nelladecisionediiscrivereleduefiglie
naliequellacittàsulmarechelohaal­ Nel 1978, insieme ad un collega spa­ alliceoitalianodiMadrid.Èritornato
levato. gnolo che condivideva con lui casa e piùvoltedaprivatocittadino,peran­
Gliamicidiallora,giovanistudiosi, percorso professionale, si trova nella nusarevicoliebasilico.Piùraramente
hanno fatto scuola a Genova nel condizionedirichiedereilrinnovodel comeespertoeuropeo.Questa,delse­
campo della psicoterapia e lui non li permessodisoggiorno.Strettamente minariodelCentroGenovesediTera­
hamaipersidivista.Cisonofraquesti collegato al lavoro. «Ma non esisteva pia della Famiglia, è la buona occa­
Carmelo Conforto, Romolo Rossi, ancoral’albodeglipsicologiallacuire­ sione. Ci saranno anche gli amici di
Sergio Morra, Silvia Amati, Federico alizzazione stava lavorando Andrea quel tempo di gioie e dolore: Sembo­
Flegheneimer. Luis Martin Cabrè da Ossicini. E noi eravamo alla stessa loni,Mastropaolo,NastaStropeni,fra
poco è stato nominato presidente stregua di due chiaroveggenti. In­ gli interventi ma anche Gianni Gua­
dellasocietàpsicanaliticadiMadrid,è somma: eravamo un bel niente». In sto, psichiatra, tra l’altro, fondatore
un professionista noto in tutta Eu­ unaItaliabuia,tormentatadalterro­ delCentroAslperbambinivittimedi
ropa,curatoredinumerosepubblica­ rismo,ilministerodegliInterniaveva abuso sessuale. E con Luis Martin
zioni. E domani mattina, alle 9,30, benaltrocuipensarechenonilfuturo Cabrè condivide l’attività nell’asso­
sarà aPalazzoRosso tragliinterventi eleaspettativediunpromettentepsi­ ciazione internazionale Sandor Fe­
dispiccodiunagiornatadistudiorga­ canalista. Che per giunta aveva il renczi.
nizzatadal“CentroGenovesediTera­ nomeeilcognomediunterroristari­ Oggi Martin Cabrè è una persona­
pia”, un seminario internazionale di cercato. Ulteriore tremenda compli­ litànelmondodellapsicanalisi,incui
“Conversazioni sulla Psicoterapia cazionequestaomonimia. crede sempre fermamente: «Sono in
oggi”. Esempioprecocediuncervello «A Genova diventammo quasi una crisi gli psicanalisti, semmai. Non la
in fuga? «Semplicemente un uomo bandiera, un grande consenso si rac­ psicanalisi. Che anzi, luoghi come il
che ha vissuto un’esperienza tristis­ colse intorno a noi, ma la burocrazia Sudamerica,laCina,laRussia,stanno
sima»ribadisceoggiadistanzaditanti era implacabile. La questura cercò di scoprendoeperseguendo.Lapsicana­
anni,passatiinutilmentesuunadelu­ agevolarcimanonc’eraaltrastradase lisi ­ se usa un linguaggio diretto, se
sione mai superata. Luis Martin non quella che ci riportava in Spa­ certi psicanalisti non si rinchiudono
CabrèfuggedallaSpagnafranchistae nellalorotorredivetro­èancoraun
riparainItaliaagliinizideglianniSet­
tanta.Eragiàlaureatoinpsicologiain L’APPUNTAMENTO
approcciodigranlungapiùumanodi
altretecniche.Èstatounpuntodirife­
Spagna, e a Padova prende una se­
condalaurea,diconvalida.IniziaaGe­ Costrettoalasciare
rimentodituttalaculturaoccidentale
percentoanni,nonpuòevaporare».
nova la sua vera vita. Si sposa e in lacittànel’78,sarà DellasuaSpagnaparlaconpreoccu­
quella casa di via Carrara che non ha
maidimenticato,nasconoecrescono ospiteaPalazzo
pazione «sono terrorizzato soprat­
tutto dai nazionalismi, ma rispetto
lesueduefiglie.Unaborsadistudioal
Gaslinigliconsentediiniziare,quindi Rossoperuna
all’Italia,mispiace,maètuttounaltro
clima».
lavora all’ospedale San Martino, giornatadistudi DONATABONOMETTI
all’ospedalediCogoletoenelneonato bonometti@ilsecoloxix.it
CentrodiPsicoterapiadelBambinoe ©RIPRODUZIONERISERVATA
Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40
Produced with Yudu - www.yudu.com