This page contains a Flash digital edition of a book.
genova VENERDÌ15GENNAIO 232010
APRA’BAMBINIRIMANDATI ACASA
Scuolealfreddo,giacconiinaula
StudentidelMeucciinvitatainpresidenzadovec’èilriscaldamento.GuantiallaBorsi
SCUOLE al freddo: la lista sale e la
temperatura scende. Istituti con ILDIRETTORELIGUREAVVERTEIPRESIDI
stanze grandi e difficili da scaldare,
un inverno rigido, i tagli per rispar­
miare anche sul riscaldamento, im­ DOMINICI: «NON PUNITE
pianti vecchi che hanno bisogno di
una manutenzione continua. Risul­ GLI STUDENTI ASSENTI
tato: studenti e professori in classe
con i piumini. Bambini delle elemen­ PER LE CLASSI AL GELO»
tari rimandati a casa per evitare che si
prendano seri malanni mentre impa­ IL DIFENSORE civico Annama­ correttezza istituzionale, vi prego
rano le tabelline. ria Faganelli ha ricevuto le proteste vivamente di volervi adoperare così
Giovanni Vallebona, preside degli di alcuni studenti che hanno rac­ da consentire con l’urgenza del caso
istituti superiori Gaslini e Meucci, contatodiesserestatiduramenteri­ la riparazione o il ripristino mano a
spiega che ieri ha trasferito in presi­ presi dai loro dirigenti scolastici per mano che si presentano le situa­
denza («dove c’è il climatizzatore...») le assenze legate al freddo nelle zioni più gravi. Come tutti stiamo
i ragazzi di una classe quinta perché classi. Così ieri il difensore civico ha constatando, siamo in piena sta­
in aula c’era una temperatura da bri­ contattato la direttrice regionale gioneinvernale,manonsoloquanto
vidi. Anche al Gaslini, soprattutto dell’Istruzione a calendario,e non
nelle aule più grandi, si battono i Anna Maria Do­ sono previste pro­
denti. minici. «Al centro spettive di miglio­
Lamentele anche dall’istituto Ros­ delle mie inizia­ ramento».
selli di Sestri. «Fa davvero freddino, tive c’è sempre Dominivi entra
ma non è solo un problema di que­ l’interesse dei ra­ nel merito: «Mi
st’anno» ammette il preside Roberto gazzi. Non voglio preoccupano par­
Peccenini che è anche il dirigente in­ GlistudentidelliceoscientificoCassinisonostatiiprimiaprotestareperleaulegelide che non possano ticolarmente al­
caricato delle scuole del Lagaccio andare a scuola cuni risvolti scola­
dove soprattutto alla elementare per motivi che stici, che incidono
Duca degli Abruzzi, si stanno pas­ che quest’anno Tursi avrebbe rispar­ >>ALLAFRANKDIMARASSI esulano dalla loro negativamente nei
sando ore difficili in attesa che si ri­ miato circa un milione di euro per il volontà, meno che rapporti interni
pari una tubatura dell’impianto di ri­ funzionamento degli edifici scola­
scaldamento. Che i tecnici hanno la­ stici. Si precisa che in questa cifra non LAVAGNE HI­TECH, MA NON C’È CARTA IGIENICA
mai che vengano alle varie comunità
penalizzati dai scolastiche, rela­
sciato acceso giorno e notte per evi­ compare solo «una gestione più ocu­ presidi per as­
tare di far congelare i bambini. Non lata e con meno sprechi nei tempi e •••AllascuolaelementareAnna implementarlo.Commentano senze che non AnnaMariaDominici
tivi agli studenti
che, non tanto sin­
c’è un “bel clima” alla elementare Po­ modi del riscaldamento delle scuole, FrankdiMarassi,iniziaascar­ alcunemaestre:«Ibambini hanno fatto volon­ golarmente, bensì
lacco­De Scalzi di Brignole, una (per le quali evidentemente si è stabi­ seggiareladotazioneperga­ esconodallaclasseconlacarta tariamente». per gruppi quando non per intere
scuola di quattro piani, con infissi lito un tot di ore in meno) ma anche rantirel’igiene.C’èlacandeg­ igienicainmano:sefosseun Così chiosa il suo comunicato che classi, disertano le lezioni. Sarebbe
vecchi. Il problema delle finestre che gli investimenti per migliorare molti ginamanonilsapone.Nonc’èla bar,nessunocimetterebbepiù ieri la Dominici ha spedito ai rap­ del tutto inverosimile, e tuttavia
nonsonoisolantisifasentire,alivello impianti di riscaldamento». Quindi cartaigienica,cheibambinisi piede.Nonèunlocalepubblico, presentanti degli enti locali, ma pure possibile, che venissero as­
di temperatura anche della elemen­ anche il passaggio, in alcuni casi, dal portanodacasainsiemealsa­ maèlascuolapubblica». anche ai dirigenti scolastici, «senza sunti provvedimenti nei confronti
tare Borsi, sulle alture di Marassi. Ne­ gasolio al metano. Operazione che poneperlavarsilemani.Ec’èun Incompensola“AnnaFrank”è vis polemica ma affinchè si mettano di alunni che manifestassero contro
rina Paonessa, delegata del preside, avrebbe consentito di risparmiare, soloscopinopertuttiigabinetti dotatadiquattrobellissimee in condizione di offrire scuole ri­ “le aule fredde”». E conclude «Nel
annota il disagio dei bambini: impa­ mettendo insieme anche le ore di dell’istituto,cosìlebidelle modernissimelavagneinterat­ scaldate, accoglienti. Non voglio più mentre vorrei richiamare i dirigenti
rare a scrivere con i guanti è quasi un caldo in meno per le scuole, appunto vannosuegiùperipianiutiliz­ tive. leggere sulla stampa che i ragazzi ar­ scolastici ad una equilibrata ge­
equilibrismo. circa un milione di euro. Ma in classe zandol’unicochec’è.Temono Un’importanteiniziativache rivano con i cappotti fradici addosso stione dei rapporti con gli alunni e
Si spera che la piccola e infreddo­ si fa lezione col cappotto. cheunavoltaesauritoilgià daràisuoifrutti.Ma,sichiedono e non hanno neppure un calorifero gli studenti, vi prego di essere parti­
lita Borsi sia fra le dodici scuole per le Donata Bonometti scarsocorredoperlapulizia, leinsegnanti,nonsipotrebbe caldo a disposizione». Così si legge colarmente sensibili di fronte ad
quali il Comune ha dato in queste ore bonometti@ilsecoloxix.it noncisiapossibilitàalcunadi acquistaretrescopini? nel comunicato « Al di là degli obbli­ eventuali emergenze».
disposizione ad Iride di allungare gli ©RIPRODUZIONERISERVATA ghi di legge, che si richiamano per D.B.
orari del riscaldamento: sono quelle
sulle alture di Oregina, di Molassana,
della Valbisagno, ma anche di via
delle Fabbriche, a Voltri. IDIRIGENTI DELLASTORICASOCIETÀ: «LEONDEHANNOPROVOCATO150MILAEURODIDANNI»
Appena risolto il problema di un
impianto che faceva acqua in una
delle scuole di Sestri, gestite dalla di­
rigente Nadia Culotta, ma anche il SportivaSturla:«Mareggiate,orarischiamodichiudere»
preside Buonopane per la sua media
VillaParodi,quindiedificiostoricoed El’assessoreFarello della Sportiva contro il mare: una avviato le procedure con il genio civile
è un’impresa riscaldarlo, chiede una hachiestoaiutoalla guerra antica, che negli ultimi anni ha opere marittime, per mettere in sicu­
deroga all’orario di accensione.
Nelle scuole di Borgoratti si sta un Carige:«Cidiaunamano
sempre visto la forza degli elementi rezza la zona. Era stato fatto un buon
pochino meglio da ieri, ma per tre perrealizzareleopere
prevalere. «Ma i problemi – aggiunge progetto, poi però tutto è passato nelle
Zotti – nascono anche dalla conven­ manidelComuneeaquelpuntoèstato
giorni c’erano al massimo dieci gradi. didifesadellitorale» zione firmata tanti anni fa con comune tutto disfatto, per ricominciare dac­
Ancheilponentenonfafesta:14gradi e demanio, che dà alla Società il com­ capo». La situazione oggi è critica e
allaMontanella,13gradiaVillaRatto. «QUESTA volta rischiamo di non ri­ pito di attuare le opere di difesa: è una proprio nell’anno in cui lo Sturla cele­
La dirigente Ottonelli, che riconosce sollevarci più e di chiudere. Dopo no­ situazione che ha pochi eguali in Italia. bra i 90 anni di storia, si parla aperta­
allo staff tecnico di Iride una grande vant’anni di storia». Renato Zotti, pre­ Perché un conto è riparare i danni su­ mente di chiusura, che sarebbe una di­
disponibilità, dice che l’altro giorno sidente della Sportiva Sturla, non è un biti, come dovremo fare in questi sdetta per i 400 atleti dell’agonistica e
ha avvisato i genitori perché andas­ tipo da “sparate”: prudente, riservato, giorni; un altro è costruire una diga per i mille frequentatori dilettanti
sero a prendere i figli in anticipo. La nonvuolemaiapparire.Dunque,sede­ sotto il livello del mare, come si do­ della piscina.
scuola era completamente al freddo cide di rompere gli indugi e ammette vrebbe fare per risolvere il problema L’assessore Farello ha auspicato in
come la elementare Anna Frank. Ieri che una delle società sportive più anti­ una volta per tutte». consiglio comunale un intervento
si è passati alla misurazione della che e conosciute abbassi la saracine­ Quest’anomalia contrattuale stur­ della Carige a sostegno delle opere in­
temperatura nelle classi e nei corri­ sca, la situazione è davvero preoccu­ lese era già stata al centro di una veri­ frastrutturalinecessarieperrafforzare
doi: 14 gradi. Bambini con le sciarpe, pante. Se poi si aggiunge il fatto che di ficaunannofa(alloraassessoreeraRo­ il litorale soprattutto nella zona di
porte e finestre rigorosamente ser­ chiusura si è parlato apertamente berta Morgano), quando il Comune Quinto. L’occasione per tornare a par­
rate. «Guardando fuori abbiamo l’altra sera, nel corso dell’assemblea aveva ammesso che l’accordo andava Lamareggiatadel2gennaiohafattodanniancheincorsoItalia lare di prevenzione delle mareggiate è
visto che anche nella nostra dirim­ dei soci, nella storica sede vista a mare, rivisto. Anche Simone Farello, attuale stata offerta da un’interrogazione sui
pettaia Meucci stanno fra i banchi il quadro è completo. assessore al litorale, nel corso del so­ danni provocati dalla mareggiata del
con le sciarpe» si consolano le mae­ «L’ultima mareggiata ci ha dato il pralluogo di lunedì scorso, ha incon­ evidenti. di Aster, assommano a 150 mila euro. primo gennaio. «I danni complessivi
stre. colpo di grazia, perché i 150 mila euro trato i dirigenti della Sportiva Sturla, I buoni propositi, dunque, ci sono. Soldi che non abbiamo». ammontano a circa 2 milioni di euro,
E a proposito di Iride. La direzione di danni subiti si assommano ai 100 ribadendo l’impegno sia a rivedere la Ma i problemi dello Sturla sono imme­ Dalmunicipiolevantearrivailsoste­ 1,6 dei quali concentrati a Levante ­ ha
generale della società fa sapere che mila di un anno fa e ai 90 mila del 2008 convenzione sia a creare le infrastrut­ diati e devono trovare una risposta fi­ gno “morale”: «Ma non i soldi, perché ricordato Farello ­. Lo scorso anno ab­
per quanto riguarda il riscaldamento – racconta – noi non abbiamo più una ture di difesa: «Ho detto chiaro e tondo nanziaria a tempi brevissimi: «Noi soci nonneabbiamoneppurenoi–puntua­ biamo ottenuto solo 43 mila euro per
delle scuole ci si muove seguendo lira e rischiamo di non poter più pagare che non si può andare avanti a tappulli abbiamo già immesso molti soldi, ma a lizza Giuliano Gattorno, vice presi­ precedenti danni, che non bastano ne­
strettamente le indicazioni del Co­ gli stipendi ai quindici dipendenti». e che bisogna creare dighe, scogliere tuttoc’èunlimite–diceGiorgioConte, dente del municipio e storico presi­ anche a coprire i costi delle pratiche».
mune. Sullo sfondo della difficile situazione, sottomarine, pennelli, laddove ce ne vice presidente – anche gli ultimi dentedeiComitatidiSturla­dopoildi­ EDOARDOMEOLI
Circola però con insistenza la voce con i conto in rosso, c’è l’epica battaglia sia bisogno». E Sturla è uno dei casi più danni, così come confermato dai periti sastro di dieci anni fa la Regione aveva ©RIPRODUZIONERISERVATA
LADENUNCIADIUNAGENOVESECHEHASPOSATOUNCARAIBICORIENTRATOINPATRIAPERTROVAREIPARENTI
«MiomaritoèrientratoadHaiti:nonhopiùnotiziedilui» >>FALSOALLARME
Simobilitailmondodella aiuto della donna. Intanto, a Genova, è rantire l’incolumità degli operatori». GUERELLO: «POSSIBILI VITTIME GENOVESI»
solidarietà:laCaritasapre già partita la catena di solidarietà per le A Genova la Caritas ha risposto MA SI TRATTAVA DI DISPERSI GIÀ TROVATI
uncontoperiterremotati. popolazioni di Haiti. E le modalità per all’esortazione del vescovo delegato
Medicieinfermieripronti poter contribuire nel modo più effi­ alla carità della Liguria, il savonesecace a fronteggiare l’emergenza si Vittorio Lupi («Invito ogni diocesi at­ •••GIOVANNIDEMATTEIS, pubblicamentedi«tregenovesi
apartireperportareaiuto evolvono: non è stata avviata nessuna traverso le Caritas ad aprire raccolte consoleonorarioperl’Italiaad dispersiadHaitiedicuinonab­
raccolta di generi alimentari o vestia­ fondi per le popolazioni colpite, per la Haiti,sarebbeincolume. biamonotizie».Guerelloha
«MIO MARITO è partito per Haiti, e rio, viste le difficoltà del trasporto a gravità della situazione e per l’appello Dall’unitàdicrisidellaFarne­ chiestoall’auladiosservareun
non ho più notizie di lui». Sono ore di così grande distanza. Ma si stanno del Papa») aprendo un conto corrente sina,infatti,fannosaperedies­ minutodisilenzioinricordo di
ansia per una cinquantenne genovese aprendo ­ ora dopo ora ­ conti correnti postale: il n° 14108161 Intestato Arci­ sereriuscitiamettersiincon­ GianmarcoBesana,ilportuale
che dal giorno del disastro non ha più e numeri telefonici attraverso i quali è diocesi di Genova Caritas Diocesana, tattoconlui.C’erastatagrande vittimadiunincidentesulla­
parlato con il marito, un trentenne di possibile destinare anche piccole oppure Conto corrente bancario n° apprensioneieriaGenovada vorosuuntraghettodellaGnvil
originehaitianadivenutocittadinoita­ somme. «Ho avuto immediatamente 33644/80 – IBAN partedeifiglidell’uomo,71 23dicembrescorso,eperlemi­
liano dopo il matrimonio. «Era andato ladisponibilitàdialcunimedicieinfer­ IT81F0617501400000003364480 – anni,chevivenell’isolacarai­ gliaiadimortidelterremotodi
ad Haiti a trovare la sua famiglia e mieri pronti a mettersi a disposizione Banca Carige – Sede di Genova – Inte­ bicaconlamoglieAlessandra Haiti.
adesso non ne so più niente». La donna per un aiuto concreto sul posto ­ dice stato Arcidiocesi di Genova Caritas Terzino,45annigenovese,ela Aquestoproposito,Guerelloha
si è rivolta alla Prefettura di Genova Francesco Bermano, responsabile del Diocesana. Il mondo cattolico contri­ lorofigliadidodicianni.Allafa­ accennatoconvisibileappren­
che ha immediatamente inviato una “118” ­ e stiamo aspettando che la si­ buirà alla raccolta anche attraverso la migliaDeMatteissiriferivapro­ sionealcasodei«tregenovesi
nota di ricerca alla Farnesina. A Roma, tuazione si chiarisca: purtroppo, nella rete delle parrocchie, quello laico è già babilmenteieriilpresidentedel dispesi» augurandosichenon
però, la situazione è talmente frenetica situazione politica di Haiti sembra ne­ partito con l’apertura di conti correnti consigliocomunale,Giorgio fosserotralevittimedellacata­
all’Unitàdicrisiche,ieri,noneranoan­ cessario che anche gli aiuti siano pro­ bancari e postali (nel dettaglio a pagina Guerello,quandohaparlato strofe.
cora arrivati riscontri alla richiesta di tetti con una vigilanza armata, per ga­ 3). ScenedidistruzioneadHaiti
Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40
Produced with Yudu - www.yudu.com