This page contains a Flash digital edition of a book.
che si sarebbero cavati gli occhi ed alcuni erano milionari. E tuttavia, Paolo non aveva che un solo mantello. Egli disse: “Porta questo mantello, comincia a fare freddo qui”. Era in un paese montagnoso. Non aveva che un solo mantello.


E per Dema, un uomo di posizione elevata, di un calibro elevato, colto, educato,


un uomo ricco che aveva molti abiti di ricambio, qualcosa non andava con Paolo. Oh, sapete, questo spirito non lascia il mondo, hanno ancora la stessa attitudine. Il denaro non è Dio. Non c’è che un solo Dio. Ma, la gente pensa che poiché avete un grande ministerio, voi dovreste possedere tutte queste grandi cose e delle grandi scuole: Dio non tratta con quelle cose. O, per lo meno, questa è sempre stata la mia opinione. Dio tratta con un individuo. Non ci ha mai ordinato di fare tali cose. Ma, Paolo disse a Timoteo di portarglielo poiché cominciava a fare freddo laggiù. Vedete? Un uomo che aveva un tale ministerio e che aveva predicato a decine di migliaia di persone, come Paolo lo ha fatto, e un ministerio che poteva fare ogni specie di miracolo e, tuttavia, egli non possedeva che un solo mantello. Dema disse: “Un tipo simile!” e si allontanò da lui.


Ora, quando egli stava predicando a Troas, c’era un uomo laggiù che era fabbro.


Ed era un birbante. Egli odiava il cristianesimo ed aveva fatto a Paolo tutto quello che poteva fargli, lo aveva fatto gettare in prigione. Paolo stesso avvertì Timoteo: “Fai attenzione a quest’uomo”. Dema stava là, accanto ad un uomo che aveva colpito un uomo di cecità per avere contestato la Parola. Una volta, ce ne fu uno che mi disse: “Colpitemi di cecità! Se voi avete lo Spirito Santo, colpitemi di cecità!”. Io dissi: “Voi siete già cieco”. Un uomo che poteva colpire un altro di cecità per avere contestato la Parola e che, in seguito, si gira e lascia un fabbro sciupare il suo ministerio nella città. Senza dubbio Dema disse: “Egli non sa più che fare, ha perdu- to tutti i suoi doni! Ha perso il suo dono di colpire di cecità”.


Non vedete come questo spirito è sempre vivente, che dice: “Non sai più che fare,


fratello?”. Paolo non colpì quest’uomo di cecità perché non lo voleva. Gesù non disse: “Io non faccio niente prima che il Padre non me l’abbia mostrato per prima”? Ma, Paolo mostrò l’esempio simile a Cristo. Un fabbro che gli aveva fatto dieci volte di più di quest’uomo e, tuttavia, egli se ne ritrasse. Dema dovette pensare: “Ebbene, vedete, il poveretto ha perso il suo ministerio”. No, no, egli non aveva perduto il suo ministerio, niente affatto. Dio non fa cose simili. Dio non accorda dei doni per riprenderseli.


Dema, predicando con Paolo, aveva visto Paolo notare un uomo zoppo steso là e


dire: “Io vedo che tu hai la fede per essere guarito. Alzati e cammina! Gesù Cristo ti guarisce”. Lo aveva visto guarire gli ammalati e, tuttavia, lasciò malato il suo amico


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31