This page contains a Flash digital edition of a book.
sono molti di diverse appartenenze. Se questa parte della visione è vera, anche l’altra parte è vera. Questi due frutti si trovavano nella Croce. Tutti e due erano nella Croce, tutti riuniti in grappoli e, i due, le prugne e le pere o pesche, piovevano là su di me, tutti e due. Tutti si trovavano nella Croce perché essi hanno tutti creduto in Dio e sono ripieni di Spirito Santo e hanno le opere e i segni cristiani che li seguono.


Adesso, la denominazione non avrà niente a che fare con tutto questo. Saranno i


nati di nuovo che saranno interessati da questo. In seguito, nella visione, la Voce mi disse: “Quando tornerai in te stesso, leggi 2° Timoteo 4”, ma cosa strana, ogni volta che ho letto questo passo, mi sono fermato al versetto 5, io non l’ho mai notato prima di quest’ultimo mese di maggio. É tutto ciò che io ne abbia mai letto, poiché mi sembrava che questo bastasse, perché questo mi diceva di predicare la Parola e di sopportare le sofferenze e di essere paziente, poiché sarebbe venuto il tempo in cui non avrebbero sopportato la sana dottrina; ma secondo i loro propri desideri, avendo il prurito di udire, si sarebbero dati una folla di dottori e si sarebbero stornati dalla verità verso le favole.


Ma, adesso, Egli non mi ha mai detto che io ero un evangelista. Egli disse: “Fai


l’opera di un evangelista”. Avete notato come questo fu detto? Egli non disse: “Adesso, tu sei stato chiamato per essere un evangelista”, Egli disse: “Fai l’opera di un evangelista”. Adesso, al meglio della mia conoscenza, questo si è adempiuto alla lettera. Esattamente. E sono trent’anni da questo.


Per quanto io sappia, ogni visione che Egli mi ha dato si è adempiuta, SALVO


QUELLA in cui io sono in un cambiamento nel mio ministerio, nel senso che devo pregare per delle persone in un piccolo locale, come una piccola stanza sotto una tenda o un grande auditorio (visione della tenda, vedere il capitolo 15°). Vi ricordate di questo, più di cinque anni fa? Quasi tutto si è già adempiuto. Io dovevo scendere in Messico e come pioveva quella notte e quel che sarebbe successo laggiù. Ed Egli mi parlò del mio ministerio, del primo “pull”. Il secondo era un piccolo pesce. Ma allora, Egli mi disse: “Al terzo pull, non fallire! E non dirlo a nessuno”. Io cerco sempre di spiegare quel che faccio. Egli mi fece sapere che non bisognava dire a nessuno quel che sto facendo e lasciare la cosa tranquilla.


Ma, io sono quel genere di persona, non ho segreti, allora racconto tutto ciò che


so. Suppongo che è semplicemente ereditario. Io amo la gente e voglio così tanto che le persone siano salvate che cerco di dire loro tutto ciò che so, salvo se è qualcosa che Egli mi ha detto di non dire, certo, perché lo vedano talmente da vicino che non ci sarà errore là dentro.


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31