This page contains a Flash digital edition of a book.
Il quattro Ottobre sono stato


La Finlandia alimentata dall'atomo La visita un impianto atomico centrali.


Inoltre essendo la


impegnato nel visitare una delle centrali atomiche della Finlandia. Questa si trova sulla costa,


Finlandia una zona a scarso rischio sismico le centrali possono offrire tutti


i circondata da un


panorama molto differente da quello che ci si aspetta di vedere intorno a una centrale nucleare, strutture note per il danno


che


all’ambiente. estraggono


“bombardando” atomi


causano Queste energia di


Uranio 235 con neutroni, una volta che l’atomo viene diviso a metà si può notare che la massa delle due parti è inferiore rispetto all’atomo originale, quella mancanza di massa moltiplicata per


la


velocità della luce è energia pura ( Albert Einstein ). La Finlandia è il paese perfetto per le centrali a fissione nucleare, infatti è da notare che la popolazione è di appena 5 milioni di abitanti e questo vuol dire che una sola centrale soddisfa una notevole zona quindi


il problema della


sicurezza è molto meno accentuato che in posti con alta densità di abitanti visto la distanza a cui si trovano le


loro


vantaggi praticamente senza rischio. La mia opinione sulle centrali nucleari è molto positiva, personalmente io sono stato sempre a favore di queste, visto che a parer mio il gioco vale la candela, ora parlando della possibilità di averle in Italia la mia opinione non è ben definita, non per le famose scorie ma per il fatto di essere appunto in uno stato come l’Italia che non ne costruirebbe di nuove e di ultima generazione capaci di resistere a terremoti come quello che colpì la centrale a Fukushima ma


ci si


accontenterebbe di ripristinare quelle che sono già sul suolo italiano non adatte a una regione sismica come è la nostra nazione. Dal punto di vista


favorevole


energetico agli


i pannelli sono impianti


nucleari visto che ad oggi sono l’unica energia semi-rinnovabile promettente se considerate che:


fotovoltaici sono molto costosi solari e


e si degradano relativamente presto ( 15-20 anni ) e che raccolgono potenziale turbine


il


energetico, eoliche


10% del le


sono


incredibilmente rumorose e antiestetiche


quindi


rovinerebbero la cosa migliore che l’Italia ha da offrire… e che comunque raccolgono una quantità di energia veramente bassa; per quanto riguarda il geotermico l’Italia non è il posto adeguato e non possiamo cambiare questo. Quindi usare le


centrali nucleari


alimentare le nostre città e le nostre case? La mia risposta è… Non ancora ( al meno in Italia ) visto che non si hanno i fondi per costruire le più moderne il


rischio sarebbe


troppo elevato, per adesso per quanto mi riguarda si deve aspettare la fusione a freddo, altro processo nucleare in grado di generare l’energia di una


bomba atomica


ovviamente senza quello che ne consegue, senza rischi e senza scorie. Giulio Paparelli 3 AI


per


Page 2


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6