This page contains a Flash digital edition of a book.
ORDINE DEL GIORNO


Oggetto: ritiro del progetto di prolungamento della metro B1 fino a Bufalotta attraverso il project financing


Premesso che con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 97 del 24 maggio 2004, il Comune di Roma ha individuato Roma Metropolitane S.r.l. quale soggetto preposto allo svolgimento di tutte le attività connesse alla realizzazione, ampliamento, prolungamento e ammodernamento delle linee metropolitane C e B1, nonché delle altre linee metropolitane della Città, qualificando la suddetta Società quale emanazione organica dello stesso Comune;


Premesso che nel 2005 sono stati aperti i cantieri per la linea B1, diramazione della linea metropolitana B, interamente sotterranea per una lunghezza di cinque chilometri;


Premesso che con Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 settembre 2006, n. 3543, il Sindaco di Roma è stato nominato Commissario Delegato per ’attuazione degli interventi volti a fronteggiare l’emergenza dichiarata nel territorio della Capitale ed è stato autorizzato a derogare alle disposizioni legislative e regolamentari indicati nella suddetta Ordinanza;


Premesso che in applicazione di quanto disposto dall’art. 1 comma 3 dell’O.P.C.M. n. 3543/06 e dall’art. 2, comma 4, dell’O.C.P.M. n. 3564/07, l’approvazione, da parte del Commissario Delegato, del progetto costituisce variante allo strumento urbanistico generale, apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e comporta dichiarazione di pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità dei lavori;


Considerato che nel 2007 la giunta comunale ha approvato il prolungamento della tratta B1 fino a Piazzale Ionio così da far diventare il capolinea un nodo di scambio con la futura linea D;


Considerato che il 21 maggio del 2008 è entrata in funzione la prima TBM, cioè la cosiddetta talpa meccanica che ha iniziato scavare la galleria partendo da piazza Conca D'Oro per arrivare a piazza Bologna;


Premesso che la metà dei treni provenienti da Laurentina verranno deviati verso Conca d’Oro e l’altra metà proseguirà verso Rebibbia;


Constatato che il 18 novembre 2009 il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, insieme con l'ex assessore alla mobilità Sergio Marchi, il presidente e l'amministratore delegato di Roma Metropolitane Gianni Ascarelli e Federico Bortoli ed i dirigenti delle imprese appaltatrici, ha inaugurato i cantieri della tratta Conca d'Oro-Ionio;


Considerato che il 26 maggio del 2010, gli stessi sindaco ed assessore hanno anche inaugurato l’avvio dei lavori di scavo meccanizzato con talpa T.B.M. della galleria sotterranea dalla stazione Conca d’Oro alla stazione Ionio;


Considerato che il Piano Regolatore Generale, approvato dal consiglio comunale con deliberazione n. 18 del 12 febbraio del 2008, prevedeva la possibilità di prolungare la metropolitana B1 dalla


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4