This page contains a Flash digital edition of a book.
11


raggiungere il limite nel migliore dei modi. La sua pettorina è stata dall’inizio alla fine del Corso quella gialla fluorescente e alla fine della giornata il suo crono è stato secondo solamente a quello di Silvestro.


Beh cosa dire di Luca, personalmente non lo conoscevo prima dell’uscita al Sele, ma successivamente ho saputo ben apprezzare le doti di guida indubbie che possiede.


E’ stato incredibilmente veloce e fino all’ultimo si è conteso il miglior giro con Er Compare (Silvestro). Ha guidato benissimo e la sua posizione era tra le più belle da vedere. La sua moto è una Suzuki K5 leggera, potente ed agile e lui non ha fatto altro che


Ma a volte la troppa sicurezza di sé porta anche inevitabilmente a fare delle cavolate, diciamo che con un po’ di prudenza in più si sarebbe evitato l’incidente con Doctorone, finito in terra per non centrarlo in piena traiettoria, ed un po’ di attenzione in più nell’entrare ai box… Comunque sia felici di raccontare che non è accaduto niente al pilota coinvolto.


In compenso la sua è stata una giornata fantastica, girando sempre più veloce e con il ginocchio a terra, e facilmente lo rivedremo tra di noi per condividere questi momenti di gioia


che solo la pista può regalare nella massima sicurezza.


VOTO 7


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34