This page contains a Flash digital edition of a book.
Pianeta Sport • www.pianeta-sport.net


Nel Centro-Sud, le grandi città come Roma, Napoli, Reggio Calabria pur non occupando posizioni di primato sono le roccaforti che garantiscono la presenza nel calcio che conta sia in termini di squadre sia in termini di calciatori che calcano i campi.


Si diceva che il caso Piemonte merita qualche parola: una regione dalle grandi tradizioni calcistiche con le due squadre torinesi da sempre presenti nelle due massime


serie è in posizioni


decisamente di retroguardia, al sedice- simo posto della graduatoria regionale dietro la Sardegna. Per un decennio, negli anni Novanta, Juventus e Torino non hanno praticamente investito nel vivaio e il risultato è stato proprio il blocco dei canali preferenziali di accesso al grande calcio per i giovani piemontesi.


E', peraltro, necessario, osservare anche come le quattro, cinque squadre di vertice abbiano rose costruite attraverso costose campagne trasferimenti di campioni (e bidoni) stranieri e italiani che hanno fatto sì che la componente locale sia negli ultimi venti anni andata perdendosi quasi completamente. L'Inter ha 4 italiani in rosa e solo uno, il portiere Castellazzi, dopo aver girato l'Italia, è casualmente finito a Milano a pochi chilometri da Gorgonzola dove è nato; il Milan ha 4 lombardi in rosa di cui un milanese, Antonini, mentre la Juventus presenta i soli Claudio Marchisio e Davi- de Lanzafame nati a Torino. Sono profeti in patria a Roma, casa giallorossa, Fran- cesco Totti, Daniele De Rossi, Aleandro Rosi e Leandro Greco mentre nella Lazio solo Fabio Firmani è nato nella Capitale.


Portogruaro, esempio di identità geografica


Il Calcio Portogruaro Summaga, società nata nel 1990 dalla fusione tra l'Unione Sportiva Portogruarese e l'Associazione Calcio Summaga,


Numero 2 • Dicembre 201 0


presentare la maggiore identità geografica: per scelte e per ragioni di bilancio che non hanno consentito campagne acquisti


faraoniche, Nicolas Amodio (Uruguay) e Vinicio Espinal frazione di


Portogruaro, ha nelle ultime sei stagioni scalato le gerarchie del


calcio italiano passando dalla serie D nella quale militava nella stagione 2003-2004 alla partecipazione nella corrente stagione al campionato di Serie B.


Società a conduzione familiare con uno staff dirigenziale che agisce nel club da almeno un decennio, la squadra veneta ha il primato di essere la squadra nelle due serie maggiori a


Inácio Pià (Brasile), Adrian Madaschi (Australia), (Rep.


il Portogruaro si è affacciato al


campionato di Serie B con una rosa che fianco a fianco degli stranieri


Dominicana) presenta ben 14 elementi che hanno avuto i natali in un raggio di 150 chilometri dallo stadio Piergiovanni Mecchia. Sei di loro (Cardin, Cicuto, Cristante, Daneluzzi, Gerardi e Francesco Rossi) sono addirittura nati a non più di 50 chilometri da Portogruaro.


L'utilizzo di giocatori di prossimità è caratteristica tipica delle squadre di Lega Pro che va perdendosi all'approdo nelle serie maggiori: mentre questo effetto sembra essersi già verificato per le squadre che con i veneti hanno fatto il grande salto, il Calcio Portogruaro Summaga sembra avere le prerogative per mantenere anche nel grande calcio la sua identità geografica.


2


2


Comune di nascita dei calciatori del Portogruaro


SPECIALE - La geografia degli atleti italiani


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40  |  Page 41  |  Page 42  |  Page 43  |  Page 44  |  Page 45  |  Page 46  |  Page 47  |  Page 48  |  Page 49  |  Page 50  |  Page 51  |  Page 52  |  Page 53  |  Page 54  |  Page 55  |  Page 56  |  Page 57  |  Page 58  |  Page 59  |  Page 60  |  Page 61  |  Page 62  |  Page 63  |  Page 64  |  Page 65  |  Page 66  |  Page 67  |  Page 68  |  Page 69  |  Page 70  |  Page 71  |  Page 72  |  Page 73  |  Page 74  |  Page 75  |  Page 76  |  Page 77  |  Page 78  |  Page 79  |  Page 80  |  Page 81  |  Page 82  |  Page 83  |  Page 84  |  Page 85  |  Page 86  |  Page 87  |  Page 88  |  Page 89  |  Page 90  |  Page 91  |  Page 92  |  Page 93  |  Page 94  |  Page 95  |  Page 96  |  Page 97  |  Page 98  |  Page 99  |  Page 100  |  Page 101  |  Page 102  |  Page 103  |  Page 104  |  Page 105  |  Page 106  |  Page 107  |  Page 108  |  Page 109  |  Page 110  |  Page 111  |  Page 112  |  Page 113