This page contains a Flash digital edition of a book.
Pianeta Sport • www.pianeta-sport.net


tare un evento internazionale: una scel- ta sorprendente, visto che in Italia il football australiano è arrivato da pochis- simo. La crescita del movimento però, con l’organizzazione del primo campio- nato nazionale, con l’allestimento di una nazionale femminile e con il supporto dei cronisti di Eurosport Gianluca Veneziano, Luca Tramontin e Daniela Scalia (tutti e tre coinvolti nel torneo come giocatori, Veneziano e la Scalia rispettivamente per l’Italia maschile e femminile, Tra- montin tra le file della debuttante Sviz- zera), è impressionante per uno sport così giovane e di nicchia. Quale migliore occasione dell’Euro Cup per sdoganare definitivamente la disciplina nello Stivale e assodarla come realtà viva e in crescita?


La prima Euro Cup si disputò nel 2005, al Chiswick Rugby Club di Londra, con la partecipazione di dieci nazionali. Non c’erano limitazioni al numero di espa- triati australiani impiegabili, ma un siste- ma di handicap calcolato sul numero di expats utilizzati. A trionfare fu il Belgio, vittorioso con un punteggio complessivo di 78-37 sulla Svezia, mentre l’Olanda si piazzò al terzo posto battendo la Ger- mania nella finale di consolazione.


Passarono due anni prima che fosse disputata un’altra Euro Cup: nel 2007 fu Amburgo a ospitare la manifestazione: parteciparono dodici squadre, tra cui gli EU Crusaders, squadra composta da gio- catori di tutta Europa. Su quindici gio- catori convocabili da ogni squadra, non più di dieci potevano essere australiani. La prima vittoria inglese all’Euro Cup arrivò nell’edizione di Praga del 2008, con la finale vinta contro la Croazia 16.11 (107) – 9.5 (59). Gli inglesi repli- carono anche nel 2009 a Samobor, edi- zione che vide per la prima volta la partecipazione dell’Italia. Gli azzurri per- sero tutte e tre le gare del loro girone (con Germania, Islanda e con i vicecam- pioni olandesi) per poi rifarsi su Repub- blica Ceca e Austria nelle finali per il tredicesimo posto.


I due campi del Marazzini-Venegoni si popolano fin dal primo mattino, quando le squadre si riuniscono per fare colazio- ne insieme e assistere al replay della finale dell’AFL, l’Australian Football Lea- gue, trasmesso in TV. È tradizione che l’Euro Cup venga disputata la settimana successiva alla finale di AFL, terminata però in parità (9.14 – 10.8, ovvero 68- 68) tra Collingwood e St.Kilda. La ripe-


IL PUNTEGGIO NELL'AUSSIE RULES


La porta dell'Aussie rules hanno quattro pali, che determinano il tipo di punto che viene segnato. Ci sono due modi per fare punto: il goal e il behind. Il goal viene segnato calciando la palla tra i due pali centrali e assegna sei punti. Il behind viene marcato quando la palla non centra i pali del goal, ma comunque attraversa i pali del behind, oppure quando colpisce i pali del goal, oppure ancora quando viene mandata tra i pali del goal da un giocatore della squadra in difesa (rushed behind). Un behind vale un punto. Il punteggio viene espresso da una coppia di numeri (ad esempio 3.6) che indicano il numero di goal e di behind segnati. Tra parentesi può essere espresso il punteggio complessivo, in questo caso 3x6 (tre goal - sei punti) + 6x1 (sei behind - un punto) = 24, e si scrive quindi 3.6 (24).


Numero 2 • Dicembre 201 0


D.BENZONI


tizione della partita è quindi coincisa con la manifestazione europea e il fuso ora- rio ha consentito alle squadre di iniziare la propria giornata assistendo al trionfo dei Magpies di Collingwood, vittoriosi con il risultato di 16.12 (108) – 7.10 (52). All’edizione 2010 partecipano 15 squa- dre, che comprendono gli EU Crusaders e le debuttanti Galles, Irlanda e Sviz- zera. Tra le assenze più pesanti vanno segnalate quelle di Belgio, Svezia, Islan- da e della nazionale israelo-palestinese. Le gare (due tempi da 12 minuti) inizia- no alle 10 del mattino: l’Irlanda, debut- tante già data per favorita, batte la Fran- cia 5.8 (38) – 2.2 (14), mentre i tedeschi annichiliscono la Repubblica Ceca 43-2. L’Italia esordisce contro la Catalogna ed è subito vittoriosa 5.9 (39) – 0.0 (0). Sul campo secondario scende in campo la


Croazia: i biancorossi smantellano l’Au- stria lasciandola a zero e cominciano a dar fiato al proprio gruppo di tifosi, quasi completamente femminile, che sosterrà incessantemente e instancabilmente la propria nazionale per tutta la durata della giornata.


Le gare del girone vedono qualificarsi al- le semifinali per la coppa Irlanda, Inghil- terra, Olanda e Croazia. L’Irlanda, forte della tradizione del football gaelico, di- mostra una grande attitudine nel far girare il pallone, tanto da convincere tut- ti, durante la fase a gironi, che saranno proprio loro ad aggiudicarsi il trofeo. Con tre vittorie convincenti la nazionale (che comprende sia giocatori della Repubblica sia atleti nordirlandesi) si classifica in testa al Pool A mentre la Spagna ha la


AUSSIE RULES - Euro Cup 201 0 a Parabiago


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40  |  Page 41  |  Page 42  |  Page 43  |  Page 44  |  Page 45  |  Page 46  |  Page 47  |  Page 48  |  Page 49  |  Page 50  |  Page 51  |  Page 52  |  Page 53  |  Page 54  |  Page 55  |  Page 56  |  Page 57  |  Page 58  |  Page 59  |  Page 60  |  Page 61  |  Page 62  |  Page 63  |  Page 64  |  Page 65  |  Page 66  |  Page 67  |  Page 68  |  Page 69  |  Page 70  |  Page 71  |  Page 72  |  Page 73  |  Page 74  |  Page 75  |  Page 76  |  Page 77  |  Page 78  |  Page 79  |  Page 80  |  Page 81  |  Page 82  |  Page 83  |  Page 84  |  Page 85  |  Page 86  |  Page 87  |  Page 88  |  Page 89  |  Page 90  |  Page 91  |  Page 92  |  Page 93  |  Page 94  |  Page 95  |  Page 96  |  Page 97  |  Page 98  |  Page 99  |  Page 100  |  Page 101  |  Page 102  |  Page 103  |  Page 104  |  Page 105  |  Page 106  |  Page 107  |  Page 108  |  Page 109  |  Page 110  |  Page 111  |  Page 112  |  Page 113