This page contains a Flash digital edition of a book.
Pianeta Sport • www.pianeta-sport.net PH. SABRINA CONFORTI SCSTILE


Numero 2 • Dicembre 201 0 PH. SABRINA CONFORTI SCSTILE


ITALIA 6.4 (40) - IRLANDA 6.14 (50) Fine primo tempo: 20-41


AUSSIE RULES IN ROSA


Oltre alla prima dell’Aussie rules interna- zionale in suolo italiano, a Parabiago è andata in scena un’altra importante pri- ma: il primo incontro femminile di foot- ball australiano in Europa. A contendersi il trofeo (la Thankspaul Cup scolpita da Paolo Granata) sono state le nazionali femminili di Italia e Irlanda. Come tutte le iniziative dell’Aussie rules italiano ed elvetico, anche nella nazionale femminile c’è lo zampino di Eurosport: l’allenatore infatti è Luca Tramontin, mentre capita- no della squadra è Daniela Scalia. Una nazionale nata principalmente da due squadre, il Verona e il Polcenigo – in pro-


ITALIA: Raffaella Plunger 1.1, Miriam Menini, Giorgia Ferrari, Valeria Scalia 3.0, Daniela Scalia (c), Samanta Botter 2.2, Clara Lopez, Anna Donatelli, Sonia Fernandez Flores, Veronica Schiavon 0.1, Veronica Ceradini, Giulia Stermieri, Pasqualina Callo, Demy Tomasi, Carla Quaderni. ALL: Luca Tramontin


IRLANDA: Marie Hickey 0.1, Maggie McWilliams, Phyllis McGraw, Laura Marron, Maria Doherty 0.2, Kayleigh Fleming 3.6, Bronagh Lowry, Nuala O Hagan 2.2, Leiha Shrubsall 0.1, Lesley Aitken, Aoife Ní Donabháin 1.1, Ashelene Groogan (c), Emma Kelly 0.1, Bonnie Daimond, Ciara McGurk, Alana McShane, Nina Martyn. ALL: Tom Madigan.


vincia di Pordenone – anche se una nuo- va squadra sta muovendo i suoi primi passi a Milano. Tra le azzurre figura anche Veronica Schiavon, mediano di apertura del Riviera del Brenta e della nazionale italiana femminile di rugby.


Al Venegoni-Marazzini, pur essendo pas- sate in vantaggio per prime, le azzurre hanno dovuto cedere con il punteggio di 6.4 (40) – 6.14 (50) alle irlandesi capi- tanate da Ashelene Groogan e allenate dall’allenatore della nazionale maschile Tom Madigan. Il gioco delle Banshees ir- landesi si è dimostrato molto diverso da


quello delle italiane: le motivazioni van- no cercate nel substrato sportivo delle due nazioni. In Italia l’Aussie rules è nato quasi come uno spin-off del rugby, e di quella disciplina mutua le geome- trie, la volontà di correre e giocare alla mano, l’implosività del sostegno. In Ir- landa invece è fortissimo il paragone con il football gaelico, disciplina molto simile al codice australiano, tanto da rendere possibile l’organizzazione di partite con regole di compromesso (compromise ru- les, appunto) tra rappresentative irlan- desi e australiane: ecco quindi una mag- gior familiarità con un gioco più tattico e


posizionale, basato su calci e occupa- zione del territorio.


Se anche sono le irlandesi a sollevare la Thankspaul Cup al termine della partita, "mai sconfitta fu più trionfale" per l'Ita- lia, tra le cui fila si è distinta Valeria Scalia, sorella minore di Daniela, a se- gno ben tre volte. Inoltre, le notizie sul- l'Aussie italiano in rosa lasciano ben spe- rare per il futuro: due settimane dopo l'Euro Cup le azzurre hanno avuto l'op- portunità di svolgere a Verona un clinic con la responsabile AFL per lo sviluppo dello sport al femminile, Jan Cooper. Un'iniziativa che ha suscitato così tanto entusiasmo da far ventilare la possi- bilità di una partecipazione italiana all'International Cup che si terrà tra Sydney, Melbourne e Brisbane nell'ago- sto 2011. DB


AUSSIE RULES - Euro Cup 201 0 a Parabiago


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40  |  Page 41  |  Page 42  |  Page 43  |  Page 44  |  Page 45  |  Page 46  |  Page 47  |  Page 48  |  Page 49  |  Page 50  |  Page 51  |  Page 52  |  Page 53  |  Page 54  |  Page 55  |  Page 56  |  Page 57  |  Page 58  |  Page 59  |  Page 60  |  Page 61  |  Page 62  |  Page 63  |  Page 64  |  Page 65  |  Page 66  |  Page 67  |  Page 68  |  Page 69  |  Page 70  |  Page 71  |  Page 72  |  Page 73  |  Page 74  |  Page 75  |  Page 76  |  Page 77  |  Page 78  |  Page 79  |  Page 80  |  Page 81  |  Page 82  |  Page 83  |  Page 84  |  Page 85  |  Page 86  |  Page 87  |  Page 88  |  Page 89  |  Page 90  |  Page 91  |  Page 92  |  Page 93  |  Page 94  |  Page 95  |  Page 96  |  Page 97  |  Page 98  |  Page 99  |  Page 100  |  Page 101  |  Page 102  |  Page 103  |  Page 104  |  Page 105  |  Page 106  |  Page 107  |  Page 108  |  Page 109  |  Page 110  |  Page 111  |  Page 112  |  Page 113