This page contains a Flash digital edition of a book.
Pianeta Sport • www.pianeta-sport.net


Numero 2 • Dicembre 201 0 LACROSSE FOR DUMMIES


Campo, giocatori, pallina ed equi- paggiamento Il lacrosse è lo sport na- zionale estivo canadese e presenta gran- di somiglianze con l'hockey, lo sport na- zionale invernale. Lo scopo del gioco è quello di segnare più reti dell'avversario: quando la pallina finisce all'interno della rete viene segnato un gol. La pallina è in gomma dura, ha una circonferenza di circa venti centimetri per un peso mas- simo di 149 grammi e viene portata per il campo all'interno della retina di una racchetta (stick) dalla forma tipica. La durata di una partita a livello interna- zionale è di 80 minuti, divisa in quattro periodi da 20 minuti l'uno. Il gioco av- viene su un campo standard da 100 m di lunghezza per 55 di larghezza e può svi- lupparsi anche dietro le porte, di forma quadrata (1.8x1.8 m) e posizionate al- l'interno del campo a quattordici metri dalla linea di fondo. Come nell'hockey, di fronte a ciascuna porta vi è una crease, ovvero un cerchio di 5,5 m di diametro: se un avversario la occupa mentre sta tirando, l'arbitro fischia un fallo ed il possesso è perso. A diciotto metri da ciascuna porta vi è una linea che taglia il campo in larghezza dividendolo in tre zone, dette di difesa, attacco e mediana. Vi sono anche altre due linee all'interno di ogni zona che tagliano la lunghezza del campo a 9.1 metri dalle linee di fon- do.


La stick e l'equipaggiamento La rac- chetta standard è lunga circa un metro, ma un massimo di quattro giocatori per squadra può usare una stick più lunga, da 1,3 a 1,8 metri; si tratta solitamente


giocatori e la sua stick può arrivare a misurare 38cm di larghezza per facilitare le respinte. Quando è all'interno della crease nessun giocatore può contender- gli la pallina o toccarlo. Il difensore as- siste il portiere nel prevenire le segna- ture e marca gli avversari usando il cor- po o ostacolandone la stick con la pro- pria. Il mediano si occupa della fase of- fensiva e difensiva in egual modo, men- tre l'attaccante è preposto alla fase of- fensiva e deve avere un'ottima dimesti- chezza con la stick per far girare la pal- lina in modo fluido.


dei tre difensori e di un mediano (deno- minato long stick midfielder) poichè per- mette un maggiore controllo difensivo e una maggiore possibilità d'intercetto del- la pallina. È formata dalla testa e dal manico: la testa, di plastica dura, è ap- prossimativamente triangolare e contie- ne dei lacci o corde che intrecciati for- mano una tasca che permette di rice- vere, portare e lanciare la pallina. Il ma- nico è di metallo, solitamente alluminio o titanio, e deve avere nella parte finale un "tappo" di plastica o gomma. Uno dei limiti alla diffusione del lacrosse è la richiesta di un equipaggiamento obbliga- torio che prevede gomitiere, protezioni per il busto, casco con griglia a protezio- ne del viso, paradenti, conchiglia e guantoni specifici.


Il face-off Un'altra similitudine con l'hockey è il face-off: all'inizio di ogni


quarto di gioco e dopo ogni gol il gioco riprende con un "faccia a faccia" tra due giocatori avversari per il possesso della palla. I giocatori deputati si posizionano al centro del campo l'uno di fronte al- l'altro con la stick appoggiata per terra perpendicolare al corpo e la pallina in mezzo alle due, mentre i mediani rima- nenti si posizionano al'interno della wing area.


I ruoli Ogni squadra schiera dieci uomi- ni, le cui posizioni sul campo sono vinco- late: un portiere, tre difensori che presi- diano la specifica zona difensiva, tre me- diani liberi di muoversi per tutto il cam- po e tre attaccanti deputati alla zona d'attacco. Il portiere previene i goal op- ponendosi ai tiri degli avversari – che possono raggiungere anche i 160km/h – e dirige la linea difensiva; ha un equi- paggiamento specifico diverso dagli altri


Falli e contatti Il contatto fisico è molto duro e sono pertanto previste delle pe- nalità per chi eccede. Vi sono falli per- sonali e falli tecnici, i primi puniti con un minuto di sospensione del giocatore – e conseguente inferiorità numerica della squadra – mentre i secondi, meno gravi, prevedono una sospensione di trenta se- condi o una perdita del possesso. Se un giocatore commette più di una infrazione grave, può subire una penalità più lunga, mentre qualsiasi giocatore che collezioni più di cinque falli personali è espulso dal gioco. Non è consentito colpire l'avversa- rio con la stick (è possibile invece il con- tatto tra stick), nè ostacolarlo con il cor- po quando non sia in possesso di palla, sgambettarlo, trattenerlo, spingerlo, ca- ricarlo da dietro o liberarsi della pressio- ne della stick avversaria respingendola con la mano.


È bene ricordare che le regole del cam- pionato italiano possono variare rispetto allo standard internazionale.


LACROSSE FOR DUMMIES


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40  |  Page 41  |  Page 42  |  Page 43  |  Page 44  |  Page 45  |  Page 46  |  Page 47  |  Page 48  |  Page 49  |  Page 50  |  Page 51  |  Page 52  |  Page 53  |  Page 54  |  Page 55  |  Page 56  |  Page 57  |  Page 58  |  Page 59  |  Page 60  |  Page 61  |  Page 62  |  Page 63  |  Page 64  |  Page 65  |  Page 66  |  Page 67  |  Page 68  |  Page 69  |  Page 70  |  Page 71  |  Page 72  |  Page 73  |  Page 74  |  Page 75  |  Page 76  |  Page 77  |  Page 78  |  Page 79  |  Page 80  |  Page 81  |  Page 82  |  Page 83  |  Page 84  |  Page 85  |  Page 86  |  Page 87  |  Page 88  |  Page 89  |  Page 90  |  Page 91  |  Page 92  |  Page 93  |  Page 94  |  Page 95  |  Page 96  |  Page 97  |  Page 98  |  Page 99  |  Page 100  |  Page 101  |  Page 102  |  Page 103  |  Page 104  |  Page 105  |  Page 106  |  Page 107  |  Page 108  |  Page 109  |  Page 110  |  Page 111  |  Page 112  |  Page 113