This page contains a Flash digital edition of a book.
GIRONE C - Oltre il calcio


Pianeta Sport • www.pianeta-sport.net


Numero 0 • Giugno 201 0


Dal 1954 gli indipendentisti algerini del Front de Libération Nationale stavano tenendo sotto scacco i francesi in una sanguinosa guerra coloniale. Nell’estate del 1957, l’anno della Battaglia di Algeri, di ritorno dal Festival Mondiale della Gio- ventù di Mosca dove tutte le rappre- sentanze nazionali avevano portato una propria squadra di calcio,


i leader


dell’FLN, guidati dall’ex-calciatore degli anni ’30 e ‘40 Mohamed Boumezrag, si erano resi conto con amarezza di esser- ne sprovvisti. Boumerzag aveva quindi concepito il disegno di mettere insieme una squadra. Forte di questo incorag- giante precedente Boumezrag, coadiu- vato dall’allenatore dell’Avignone, nonché vecchia gloria del football nordafricano, Mokhtar Arribi, aveva convinto i vertici dell’FLN clandestino dell’importanza del calcio come veicolo di propaganda per la causa dell’indipendenza algerina, e in gran segreto aveva cominciato a darsi da fare per costituire la prima squadra nazionale in esilio del proprio paese. Nelle sue intenzioni questa si sarebbe dovuta comporre di calciatori professio- nisti algerini che giocavano nei club di prima divisione della Francia Metro- politana: i giocatori all’altezza del suo progetto non mancavano di certo: nel Saint-Étienne militava il centrocampista Rachid Mekloufi, nello Stade de Reims l’attaccante Mohamed Maouche e nel Monaco il difensore Mustapha Zitouni e l’ala Ben Tifour. Nonostante i club fran- cesi li trattassero bene dal punto di vista economico, nessuno di loro aveva esitato all’idea di rinunciare ai propri agi per


aiutare la lotta del proprio paese di origi- ne, e tutti avevano risposto alla chiama- ta del FLN.


Si avvicinava il Campionato del Mondo del 1958 in Svezia, e in aprile il selezionatore della nazionale francese Paul Nicolas aveva chiamato, nei quaranta pre-convocati, quattro gioca- tori algerini per disputare l’amichevole con la Svizzera del 16 aprile. Tre giorni prima era però previsto il raduno dei giocatori selezionati dal FLN a Tunisi, dove il Front aveva una sua sede sotto la protezione del presidente Habib Bourgui- ba, vagamente socialista e decisamente pan-arabo. I giocatori raggiunsero Tunisi dopo aver varcato il confine francese verso l’Italia o la Svizzera. Solo uno di loro, il ventiduenne Mohamed Maouche dello Stade de Reims, era stato indentifi- cato e arrestato dalla gendarmeria al confine franco-svizzero presso Saint Louis-Bâle, sulla strada per Basilea. Sfor- tunatamente per lui, in quel periodo sta- va anche prestando il servizio militare presso il battaglione di Joinville, nell’Al- geria Francese, e sulla sua testa era sta- ta montata l’accusa di diserzione. Maouche avrebbe così trascorso quaran- ta giorni in prigione e quattordici mesi in libertà vigilata, prima di riuscire final- mente ad aggregarsi al resto della squadra a Tunisi nel 1960. Mentre lo sfortunato Maouche languiva nelle galere d’Oltralpe, trenta giocatori provenienti dalla Francia Metropolitana, dall’Algeria Francese e da altre parti del Maghreb si erano radunati a Tunisi; il 14 aprile 1958


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40  |  Page 41  |  Page 42  |  Page 43  |  Page 44  |  Page 45  |  Page 46  |  Page 47  |  Page 48  |  Page 49  |  Page 50  |  Page 51  |  Page 52  |  Page 53  |  Page 54  |  Page 55  |  Page 56  |  Page 57  |  Page 58  |  Page 59  |  Page 60  |  Page 61  |  Page 62  |  Page 63  |  Page 64  |  Page 65  |  Page 66  |  Page 67  |  Page 68  |  Page 69  |  Page 70  |  Page 71  |  Page 72  |  Page 73  |  Page 74  |  Page 75  |  Page 76  |  Page 77  |  Page 78  |  Page 79  |  Page 80  |  Page 81  |  Page 82  |  Page 83  |  Page 84  |  Page 85  |  Page 86  |  Page 87  |  Page 88  |  Page 89  |  Page 90  |  Page 91  |  Page 92  |  Page 93  |  Page 94  |  Page 95  |  Page 96  |  Page 97  |  Page 98  |  Page 99  |  Page 100  |  Page 101  |  Page 102  |  Page 103  |  Page 104  |  Page 105  |  Page 106  |  Page 107  |  Page 108  |  Page 109  |  Page 110  |  Page 111  |  Page 112  |  Page 113  |  Page 114  |  Page 115  |  Page 116  |  Page 117  |  Page 118  |  Page 119  |  Page 120  |  Page 121  |  Page 122  |  Page 123  |  Page 124  |  Page 125  |  Page 126  |  Page 127  |  Page 128  |  Page 129  |  Page 130  |  Page 131  |  Page 132  |  Page 133  |  Page 134  |  Page 135  |  Page 136  |  Page 137  |  Page 138  |  Page 139  |  Page 140  |  Page 141  |  Page 142  |  Page 143  |  Page 144  |  Page 145  |  Page 146  |  Page 147  |  Page 148  |  Page 149  |  Page 150  |  Page 151  |  Page 152  |  Page 153  |  Page 154  |  Page 155  |  Page 156  |  Page 157  |  Page 158  |  Page 159  |  Page 160  |  Page 161  |  Page 162  |  Page 163  |  Page 164  |  Page 165  |  Page 166  |  Page 167  |  Page 168  |  Page 169  |  Page 170  |  Page 171  |  Page 172  |  Page 173  |  Page 174  |  Page 175  |  Page 176  |  Page 177  |  Page 178  |  Page 179  |  Page 180  |  Page 181  |  Page 182  |  Page 183  |  Page 184  |  Page 185  |  Page 186  |  Page 187  |  Page 188
Produced with Yudu - www.yudu.com