This page contains a Flash digital edition of a book.
Pianeta Sport • www.pianeta-sport.net


Numero 0 • Giugno 201 0


2006


1 986 1 990 1 994 1 998 2002


1 982


1 962 1 966 1 970 1 974 1 978


1 958


1 930 1 934 1 938 1 950 1 954


Non qualificata


Ottavi di finale Non qualificata Non qualificata Quarti di finale Ottavi di finale


Non qualificata


Non partecipante Non qualificata Non qualificata Non qualificata Non qualificata


Non qualificata


Non partecipante Non partecipante Non partecipante Non partecipante Non partecipante


Esordio internazionale: 1 9 ottobre 1 908, Londra


Danimarca - Francia 9-0 Palmares:


Mondiali: quarta partecipazio- ne, una volta ai quarti (1 998). Europei: una volta campione (1 992), una volta semifinalista (1 984). Olimpiadi: tre argenti (1 908, 1 91 2,


1 960), (1 948).


Più presenze in nazionale: Peter Schmeichel (1 29)


Migliormarcatore: Poul Nielsen (52)


un bronzo


Dopo aver toppato quattro anni fa, si ripresenta al cospetto dell’universo calcistico anche la Danimarca, che si è sbarazzata tra la sorpresa generale della Svezia e si è messa dietro anche il Portogallo. La squadra di Olsen, in sella dal 2000, è la tipica formazione quadrata e senza sbuffi di concezione scandinava, che coniuga l’esperienza dei matusa con la sfrontatezza dei ragazzetti di primo pelo. Si legge in giro che per trovare una Danimarca forte come questa bisogna andare indietro nel tempo di quasi vent’anni, a quella che vinse il titolo continentale in Svezia nel ‘92 senza preparazione specifica e pescando i suoi giocatori direttamente sulle spiagge di mezza Europa. Non sappiamo rispondere, se non che anche nel ’98 non era per niente male quella che, guidata dagli ultimi


lampi dei fratelli Laudrup,


massacrò la Nigeria agli ottavi e nei quarti fece sudare parecchio il Brasile prima di mettere fuori la bandiera bianca.


1 4 giugno 201 0 - Soccer City, Johannesburg Olanda - Danimarca (h. 13:30)


1 9 giugno 201 0 - Loftus Versfeld, Pretoria Camerun - Danimarca (h. 20:30)


24 giugno 201 0 - Royal Bafokeng, Rustenburg Danimarca - Giappone (h. 20:30)


Obiettivamente Olsen ha buona farina tra le mani per sfornare ottimo pane: Sørensen è portiere collaudato e affidabile, la difesa può contare su gente che conosce perfettamente il calcio internazionale, da Agger fino a Krøldrup e Kjær, mentre a cen- trocampo un ragazzino con ancora i denti da latte, Christian Eriksen (tanto


per cambiare promessa dell’Ajax), può far correre con costrutto l'abbastanza sottovalutato Christian Poulsen, Jensen e i soliti Jørgensen, Rommedhal e Grønkjær, gente che magari non eccellerà per fiato, ma che molto può incidere in campo anche solo per il mestiere che ha acquisito. In attacco all’esperienza e all'intelligenza di Tomasson si aggiungono i centimetri e la fame di


fama e successo di


Bendtner, che avrà voglia di non farsi sfuggire una vetrina planetaria per mettersi in mostra, come anche quel Søren Larsen di cui molto si sente parlare bene.


La Danimarca è una squadra che è capitata in un gruppo equilibratissimo, nel senso che, certamente superiore l’Olanda, può francamente avere la meglio senza troppi patemi di Giappone e Camerun, a meno che in agguato per uno sgambetto non ci siano l'affiatamento nipponico e l'in- cognita Samuel Eto’o, naturalmente. Andare avanti significherebbe quasi senz’altro trovare l’Italia, ostacolo forse insormontabile, ma anche no. Chissà. Se non sprecano troppe energie durante la fase iniziale, vedi l’esperienza negativa dell’86 quando dominarono a suon di gol le prime tre partite per poi uscire subito all’ottavo senza gloria contro la Spagna, ecco che i danesi possono fare male. Prestare attenzione, please.


GIRONE E - Danimarca


Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28  |  Page 29  |  Page 30  |  Page 31  |  Page 32  |  Page 33  |  Page 34  |  Page 35  |  Page 36  |  Page 37  |  Page 38  |  Page 39  |  Page 40  |  Page 41  |  Page 42  |  Page 43  |  Page 44  |  Page 45  |  Page 46  |  Page 47  |  Page 48  |  Page 49  |  Page 50  |  Page 51  |  Page 52  |  Page 53  |  Page 54  |  Page 55  |  Page 56  |  Page 57  |  Page 58  |  Page 59  |  Page 60  |  Page 61  |  Page 62  |  Page 63  |  Page 64  |  Page 65  |  Page 66  |  Page 67  |  Page 68  |  Page 69  |  Page 70  |  Page 71  |  Page 72  |  Page 73  |  Page 74  |  Page 75  |  Page 76  |  Page 77  |  Page 78  |  Page 79  |  Page 80  |  Page 81  |  Page 82  |  Page 83  |  Page 84  |  Page 85  |  Page 86  |  Page 87  |  Page 88  |  Page 89  |  Page 90  |  Page 91  |  Page 92  |  Page 93  |  Page 94  |  Page 95  |  Page 96  |  Page 97  |  Page 98  |  Page 99  |  Page 100  |  Page 101  |  Page 102  |  Page 103  |  Page 104  |  Page 105  |  Page 106  |  Page 107  |  Page 108  |  Page 109  |  Page 110  |  Page 111  |  Page 112  |  Page 113  |  Page 114  |  Page 115  |  Page 116  |  Page 117  |  Page 118  |  Page 119  |  Page 120  |  Page 121  |  Page 122  |  Page 123  |  Page 124  |  Page 125  |  Page 126  |  Page 127  |  Page 128  |  Page 129  |  Page 130  |  Page 131  |  Page 132  |  Page 133  |  Page 134  |  Page 135  |  Page 136  |  Page 137  |  Page 138  |  Page 139  |  Page 140  |  Page 141  |  Page 142  |  Page 143  |  Page 144  |  Page 145  |  Page 146  |  Page 147  |  Page 148  |  Page 149  |  Page 150  |  Page 151  |  Page 152  |  Page 153  |  Page 154  |  Page 155  |  Page 156  |  Page 157  |  Page 158  |  Page 159  |  Page 160  |  Page 161  |  Page 162  |  Page 163  |  Page 164  |  Page 165  |  Page 166  |  Page 167  |  Page 168  |  Page 169  |  Page 170  |  Page 171  |  Page 172  |  Page 173  |  Page 174  |  Page 175  |  Page 176  |  Page 177  |  Page 178  |  Page 179  |  Page 180  |  Page 181  |  Page 182  |  Page 183  |  Page 184  |  Page 185  |  Page 186  |  Page 187  |  Page 188
Produced with Yudu - www.yudu.com