This page contains a Flash digital edition of a book.
COLLINE OGGI 36:COLLINE OGGI 18 01/07/2009 14.59 Pagina 10
10 Colline Oggi 36, 1 luglio 2009 Diari di bordo On board diaries
Passeggiate
I templari di Poggio Conte
The Templars of Poggio Conte
Una suggestiva passeggiata nella secondo l’unica archeologa ad aver sinora A lovely walk through the Fiora valley
valle del Fiora al confine tra Toscana studiato attentamente il sito, J. Raspi Serra, on the border of Tuscany and Lazio.
e Lazio. In una oretta di cammino si presenta evidenti contiguità con l’architet- After about an hour you reach the en-
raggiunge l’incantato Eremo, parte tura monastica francese del dodicesimo se- chanted hermitage, part of the lost
del mai rinvenuto Romitorio di San colo. L’ingresso sembra una gigantesca San Colombano hermitage. A truly
Colombano. Un posto davvero unico serratura scavata nel tufo. Lo scrigno non è unique place for many reasons.
per il convergere di molti fattori. avaro di gioielli. Sull’altare dove un tempo
era situato il tabernacolo, al mezzogiorno
In primo luogo, la posizione. L’eremo è sca- delle date di cambiamento astrale si va a po- Firstly for its position; the hermitage has been
vato a mezza costa di una parete di tufo che sare il Sole che filtra dal tondo aperto nella excavated halfway up a tufa wall that bounds
delimita un anfiteatro naturale, al fianco roccia. Ai lati le pareti sono scolpite con co- a natural amphitheatre, beside a roaring wa-
dello scroscio di una cascata e sopra un de- lonnati e dodici nicchie che un tempo cu- terfall and above a lovely small lake. Then the
lizioso laghetto. Poi il cammino. Dopo aver stodivano le pale degli apostoli oggi esposte walk; having reached the amphitheatre under
raggiunto l’anfiteatro sotto un tetto di al museo di Ischia di Castro, in provincia a roof of foliage and across Indiana-Jones-type
fronde e attraverso ponticelli che ricordano di Viterbo. I soffitti sono decorati con pit- bridges, you need to scramble up the remains
quelli dei film di Indiana Jones, bisogna ture insolite. Al posto di croci e simboli cri- of a flight of steps carved in the tufa who
inerpicarsi in quello che resta di una scali- stiani, abbondano i soggetti floreali e knows how many centuries before. The beauty
nata scavata nel tufo chissà quanti secoli ad- naturalistici. Addirittura in una arcata si of the hermitage itself is now evident, a rock-
dietro. A questo punto viene la bellezza notano evidenti richiami fallici, e altrove hewn masterpiece that according to J. Raspi
dell’eremo in sé, un capolavoro rupestre che compare più volte il simbolo del triangolo Serra, the only archaeologist to have studied
rovesciato. Qui sta l’elemento di the site in any detail, shares evident similari-
mistero. Con ogni probabilità ties with twelfth-century French monastic ar-
l’eremo di Poggio Conte fu popo- chitecture. Its entrance resembles a gigantic
lato da eremiti cristiani solamente lock carved in the tufa rock. The structure has
tifs of flowers and nature instead of the usual
dopo il milletrecento, come sem- its fair share of beautiful features. At midday
crosses and Christian symbols,. Obvious phal-
brano provare le nicchie per gli
lic references can be discerned in an arch with
apostoli, scavate sulla volta già af-
several examples of the symbol of an upside-
frescata e sopra un serpente scol-
down triangle seen elsewhere. Mysteriously,
pito nella parete. Alcuni
Poggio Conte hermitage was very likely popu-
sostengono che in precedenza vi
lated by Christian hermits only after the
risedessero i cavalieri dell’Ordine
1300s, as perhaps proved by the niches for the
del Tempio, in queste terre pre-
apostles, carved on the frescoed ceiling, above
senti in comanderie, stazioni e
a serpent sculpted on the wall. Some main-
templi lungo la scomparsa Via
tain that it used to be a residence of the
Clodia, come ancora oggi si vede
Knights Templar, stationed locally in head-
a Tuscania, Valentano, Poggio
quarters, Stations and churches along the lost
Buco, Sovana, Montemerano. I
Via Clodia (with examples found in Tusca-
leggendari templari del Sacro
nia, Valentano, Poggio Buco, Sovana and
Graal e dell’Arca dell’Alleanza fu-
Montemerano). The legendary Templars of the
rono poi scomunicati da Papa
Holy Grail and the Ark of the Convenant
Clemente V e arsi vivi proprio agli
were then excommunicated by Pope Clement
inizi del 1300. Non si può soste-
V and burnt alive right at the beginning of
nere con certezza scientifica che during the astral shifts the sun filters through
the fourteenth century. There is no scientific
furono proprio loro a edificare the round opening in the rock to strike the
evidence the Knights actually built the Poggio
l’eremo di Poggio Conte, ma è na- altar where the tabernacle once sat. Its walls
Conte hermitage, but it is obvious the exis-
turale che un posto così bello e are carved with colonnades and twelve niches
tence of such a beautiful and mysterious place
misterioso possa alimentare le cre- that once held the altar-pieces of the apostle,
could lead to such conjecture.
denze. now in the Museo di Ischia di Castro, in the
province of Viterbo. The ceilings are decorated
Federico Vieri with unusual paintings with an array of mo-
Federico Vieri
COME ARRIVARE HOW TO GET THERE
Da Manciano prendere la strada in direzione Farnese. Proseguire fino al ponte San From Manciano, take the road towards Farnese and head towards the San Pietro
Pietro. Subito dopo, girare a destra in direzione Canino (vedi foto 1). A circa 1,5 km,
bridge. Straight after, turn right towards Canino (see photo 1). At around 1.5km, after
dopo un ponte in ferro, parcheggiare l’auto e procedere a piedi sulla strada sterrata
an iron bridge, park your car and continue on foot on the dirt track on the right, easily
a mano destra, ben riconoscibile per la presenza di un pannello didattico raffigurante
recognizable by an information sign on the brigand’s pathway (photo 2). Keep to the
il sentiero dei briganti (foto 2). Sul sentiero mantenersi sulla destra. Al suo termine si
right along the pathway. At the end of the path you can see the Olpeta, one of the tri-
butaries of the Fiora river. The path ends at the riverbank, so walk through the fence
riconosce l’Olpeta, uno degli affluenti del fiume Fiora. Il sentiero s’interrompe sulla
on the left (photo 3). Continue along the field that runs along the Olpeta and after 300
sponda del fiume, quindi oltrepassare lo steccato sulla sinistra (foto 3). Proseguire
metres take the pathway that leads from the wooden gate. Carry on the riverbank kee-
lungo il campo che costeggia l’Olpeta e, dopo 300 m, riprendere il sentiero che pro- ping to the left (photo 4). Cross a flowery meadow and
segue oltre il cancello in legno. Procedere sul lungofiume tenendosi sulla sinistra (foto head along a woodland pathway with wooden handrails
4). Oltrepassato un prato fiorito inizia il sentiero nel bosco delimitato dai corrimano
(photo 5). Be very careful as you go because the paths
in legno (foto 5). Proseguire con la massima prudenza, numerose frane hanno reso
have been destabilized by numerous rockslides. Also
instabili i sentieri. Fare inoltre attenzione a dove si posano i piedi; in questo periodo
take care where you put your feet; there are currently
è facile incontrare delle vipere. Il sentiero procede in salita su dei gradini scavati nella
lots of vipers around. The path turns into steps carved
into the rock (photo 6). Make sure not to lean over
roccia (foto 6), non sporgersi mai sulla destra. In cima al sentiero in salita incontre-
the right-hand side. At the top of the path is a small
rete un cancellino bianco, oltrepassarlo costeggiandolo sulla sinistra. Ed eccovi arri-
white gate, follow it, keeping to the left. You have
vati all’eremo di Poggio Conte! reached the Poggio Conte hermitage!
G.M
G.M.
6
1 2 34 5
Page 1
Produced with Yudu - www.yudu.com