This page contains a Flash digital edition of a book.
200. Ora, vediamo, quanti ce l’hanno? [Il Fratello Vayle dice: “Dieci”. - Ed.] Uno, due, tre,
quattro, cinque, sei, sette. Molto bene.
201. Facciamo la fila di preghiera iniziata. Ora siate tutti riverenti quanto potete. Ora pregate tutti.
Intanto, il pianista ci dia un accordo laggiù, se vuole.
Sol abbi fe’, sol abbi fe’,
tutto è possibile, sol abbi fe’.
202. Va bene. Ora siate tutti riverenti e in preghiera ora. Molto bene. Ora non muovetevi più
intorno. No. No… Voi che entrate e uscite, non fatelo, vedete, perché questo è molto pericoloso,
vedete, molto, molto pericoloso. Benissimo. Ora siate tutti calmi, e pregate, e credete ora con tutto
il vostro cuore.
203. [Il Fratello Vayle dice: “Ce ne mancano quattro” - Ed.] Come dici? (“Ne m ancano
quattro”.) Bene, non rispondono all’appello. Tutto ciò che so, è di far solo l’appello. Molto bene.
204. Quanti ne mancano? Manca il due, il numero due? Chi ha il biglietto di preghiera numero
due? C’è qui un’altra persona che non parla inglese? Biglietto di preghiera numero due?
205. Il ragazzo mescola solo quei biglietti e li porge, li prende chiunque. Non prenderlo se non
vieni. Vedi? Se vieni devi avvicinarti. Non darlo a nessun altro, devi venire di persona.
206. Biglietto di preghiera numero due? Molto bene, se non è qui, chiniamo i nostri capi. Fa
terribilmente caldo, molto, molto caldo; e forse ce l’ha questa signora qui. Signora, hai il biglietto di
preghiera numero due? Hai il biglietto di preghiera numero due? Forse è norvegese o altro, e non
parla. Billy o qualcuno controlli quel biglietto laggiù e veda se ha il biglietto numero due. Sì. Ora…
[Qualcuno dice: “Sì”. - Ed.] Numero due. Benissimo.
Numero uno, due, benissimo. Sì. Okay, ora, uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto,
nove, dieci. Ne mancano almeno altri due o tre. Da uno a quindici, se volete.
207. Bene, siate tutti riverenti ora, vedete. Molto bene, ora siate riverenti e pregate ora. Quanti
pregheranno? Alzate le vostre mani: “Io pregherò. Pregherò, credendo Dio”.
208. Ora quanti qua non avete un biglietto di preghiera e sapete che Dio vi guarirà? Vediamo le
mani. Tu, credi che Dio ti guarisca. Tutti, d’accordo, da ogni parte ora, credete tutti. Abbiate solo
fede. Non dubitate. Credete Dio con tutto il vostro cuore. D’accordo.
Vieni, signora.
209. É come se ciò fa in modo che tutti abbiano fretta e siano eccitabili, e lo Spirito del Signore non
lo gradisce per niente. Vedete? Facciamo silenzio, vedete. Zitti, dite solo: “Signore, sono qui, sono
qui per servirTi. Ti amo e so che mi accorderai la richiesta”. Ecco.
Potete sentirmi ora? Cercherò di stare proprio qui.
210. Ecco qui una signora. Riecco una bella immagine biblica. Qui c’è una signora che è di colore
mentre io sono un uomo bianco. A voi estranei certo si presenta una bella immagine biblica.
211. Gesù incontrò la donna al pozzo. Lei era una Samaritana, Lui era un Giudeo e avviarono una
conversazione. Egli disse: “PortaMi da bere”. Si mise a parlare con lei e scoprì qual era il suo
Page 1  |  Page 2  |  Page 3  |  Page 4  |  Page 5  |  Page 6  |  Page 7  |  Page 8  |  Page 9  |  Page 10  |  Page 11  |  Page 12  |  Page 13  |  Page 14  |  Page 15  |  Page 16  |  Page 17  |  Page 18  |  Page 19  |  Page 20  |  Page 21  |  Page 22  |  Page 23  |  Page 24  |  Page 25  |  Page 26  |  Page 27  |  Page 28
Produced with Yudu - www.yudu.com